000_6lettera a un giovane    

Carissimo,

ti scrivo perché sei giovane. Scusami, se mi permetto di prendere un po’ del tuo tempo, della tua libertà. È per pensare insieme all’avvenire, che ti attende. Ma, anche, all’avvenire del mondo, in cui viviamo.

Tu sei intelligente, forte, sensibile. Desideroso di camminare nella vita, di andare avanti, lontano... chissà dove. Ansioso, giustamente, di vivere da protagonista. Stai facendo i tuoi studi, forse universitari. La tua vita è già, probabilmente, un progetto chiaro. O forse, no... Ti domandi, ti senti incerto se rimanere nei tuoi confini. Nel tuo mondo di interesse e di relazioni, costruito da te pezzo per pezzo.

Ma, prova a riflettere. Non avresti, veramente, mai pensato che altri orizzonti, ben più vasti, potrebbero attenderti? E questo per dare un senso vero, vivo ed impegnato alla tua vita... Forse Dio stesso, come per Abramo, ti invita misteriosamente. E ti chiede di aprire porte e finestre della tua casa, del tuo Paese, di te stesso, per darti agli altri...

Per continuare, clicca su: lettera_a_un_giovane