palestinese

Una grotta. Degli animali.

Dei pastori, gente che emigra.

Degli angeli, messaggeri di una buona novella.
Giuseppe uomo di coraggio e di fede.
Maria, la donna che ha accolto il Signore e gli ha dato la vita.
Un bambino, l’Emmanuele, Dio con noi, nato migrante ...
Ricordo di una notte lontana?

Oggi milioni di uomini sono assetati di giustizia,

milioni costretti ad emigrare alla ricerca di uno spazio vitale.
Uomini che reclamano il diritto di costruire la loro storia.
Il diritto di essere uomini.

Natale è Dio che posa la sua dimora fra noi.

È oggi, è adesso. È ovunque l’uomo è amato,
ovunque il povero e lo straniero sono trattati da uomini.
Ovunque degli avversari si riconciliano o dove la giustizia
e la pace sono promosse o dove la solidarietà è realizzata.

Là è il Signore che viene.