un cammino d’epifaniapius

 

Domenica dell’Epifania. Verso la fine della Messa, dopo aver celebrato i tre Magi, viene annunciato sobriamente l’arrivo... del quarto. Suspense. Ecco allora avanzare tranquillamente dal fondo della chiesa il seminarista indonesiano Pius Bala Lerek, con i mostacchi tipici del popolo di Timor, e andare dritto al microfono. Intona assorto ed emozionato un’antica nenia a Maria, come si canta laggiù da loro. Dolcissima. In due parole, in perfetto italiano, ne spiega il senso: “È questo il nostro grazie a Maria, per aver detto “sì” alla nascita di questo bambino che tutti adorano, Gesù”. Un applauso generale sale dall’assemblea, nella parrocchia romana dei Santi Marcellino e Pietro in via Casilina. 

 

clicca, segue qui