Gli scalabriniani a Marsiglia: solidarietà oltre l'incontro di culture

"Questa, la storia di Marsiglia. La sua eternità. Un'utopia. L'unica utopia del mondo. Un luogo dove chiunque, di qualsiasi colore, poteva scendere da una barca o da un treno, con la valigia in mano, senza un soldo in tasca, e mescolarsi al flusso degli altri.

http://www.avvenire.it