28 septembre 2011

riflessione musicale

  Il pifferaio magico   La comunità italiana a Londra, nella nostra parrocchia di Brixton Road, canta a vele spiegate. All’organo, un giovane missionario, un compositore pieno di entusiasmo e dinamismo musicale. Venuto dal profondo Sud, da una città di mare e di vento come Otranto, le sue radici sono poi cresciute a Roma, in Brasile e nella città internazionale di Ginevra, come missionario per gli emigranti. Molte comunità parrocchiali in patria cantano i suoi canti dal sapore tra il classico e il melodico: il suo... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 12:19 - Commentaires [0] - Permalien [#]

06 août 2011

pellegrinaggio in terra d'islam

i monaci di tibhirine   Sembra di entrare in una suggestiva kasba berbera, con le sue torri all’entrata a disegno geometrico e i suoi muri ocra, ma il bel nome scritto in grande la tradisce: Notre Dame de l’Atlas. Ha ripreso lo stesso nome del monastero di Tiberhine e qui vivono ora i monaci trappisti. Il priore Jean-Pierre viene ad aprirmi, mostrando sempre un fare gioviale e una bella disponibilità: siamo a Midelt, su un altopiano secco e desertico nel cuore del Marocco. Entro nella cappella monastica, sobria, raccolta e... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 23:37 - Commentaires [0] - Permalien [#]
27 avril 2011

pellegrinaggio originale

  PELLEGGRINAGGIO IN TERRA D’ISLAM Quest’anno non siamo partiti. Gli altri anni, invece, la Quaresima era sempre per noi un pellegrinaggio dei giovani fino al deserto. Vivere l’incontro con l’altro, con il suo mondo e la sua fede differente, ma anche l’incontro con se stessi e la propria identità più profonda. Lo chiamavamo “pellegrinaggio dalla città al deserto”: da una città stupenda come Marrakech fino a un autentico deserto come il Sahara. Un lunghissimo percorso a piedi, in bus o su un cammello, accompagnati... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 22:57 - Commentaires [0] - Permalien [#]
17 février 2011

meditazione in terra d'islam

meditazione attorno all’amore       A mezza costa della montagna, ai bordi del villaggio musulmano, un antico monastero. Un monaco, seduto davanti alla porta, sembrava aspettarmi da sempre. Era immobile. Era Bruno, monaco trappista e mi attendeva con lui una lunga serie di pensieri su una qualità degli uomini e di Dio, l’amore.   Dopo il primo saluto continuò: « Se cerchi la perfezione, come molti fanno, sarà inutile il tuo cammino. La perfezione conosce Dio, ma solo di passaggio. Parte da te e,... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 10:37 - Commentaires [0] - Permalien [#]
03 février 2011

una parola che fa vivere

una parola che fa vivere   La osservo avanzare lentamente, fare un lieve inchino, presentarsi all’ambone. “Lettera di san Paolo...” Maria, emigrata già dagli anni 60, inizia a leggere, ma solo dopo un lunghissimo respiro. Non legge, proclama. Lentissimamente. Pronuncia una parola dopo l’altra, articolandola come se dovesse raccontare qualcosa a un bambino con un’inflessione, un respiro e un ritmo senza tempo, sospesi nell’aria. Non c’è assolutamente fretta o voglia di concludere. Ogni parola per un bambino è come una finestra... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 22:56 - Commentaires [0] - Permalien [#]
07 janvier 2011

augurio 2011

UN AUGURIO DIFFERENTE   All’inizio del nuovo anno ecco il mio augurio. Non ti prometto la luna, ma solo ti auguro una salute sufficiente; il resto dipenderà da te. Da te dipende risplendere per noi come “una lampada... sopra il moggio,” sviluppando al massimo i tuoi doni, le capacità e i talenti che possiedi. Coltivali appassionatamente. E tutto ciò per far vivere una comunità, la famiglia in cui vivi, l’essere umano che ami. Non per restare un tesoro geloso o un “giardino segreto”. Da te dipenderà far crescere il “senso... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 23:09 - Commentaires [0] - Permalien [#]

07 janvier 2011

epifania

EPIFANIA A LONDRA     “Ma, allora, i re magi siamo noi!” esclama orgoglioso un emigrato italiano appena terminata la Messa. Illuminato come da una rivelazione improvvisa, sta traducendo l’omelia di oggi, festa dell’Epifania, in termini quotidiani, spiccioli, con personaggi nostrani.   Avevo spiegato poco prima per filo e per segno la dinamica dei re magi: venire da molto lontano, trovarsi perduto, condividere ciò che si ha di più caro, di tipico o di prezioso, mettersi in ginocchio nella terra raggiunta, ... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 22:57 - Commentaires [0] - Permalien [#]
06 décembre 2010

tempo d'avvento

incamminarsi verso l’altro     Londra. Un dolce volto di ragazza filippina accosta il bouquet di cinque candele d’avvento nella nostra chiesa. Con un sorriso impercettibile accende la prima, lentamente. È un gesto semplice e straordinario di una giovane migrante, sotto lo sguardo di tutti, nel silenzio generale. Tre candele di colore violaceo, una rosa e una bianca, - quest’ultima servirà per illuminare la notte di Natale - sono il simbolo che si ritrova in tutte le chiese inglesi. Non sono solo... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 22:41 - Commentaires [0] - Permalien [#]
22 novembre 2010

novembre tra i migranti

novembre tra i migranti     È novembre. Un albero enorme, maestoso come un faggio, si sta lentamente spogliando tra una massa di foglie gialle ai suoi piedi. Metafora della vita, in tutta la sua bellezza e la sua povertà. Lo fa discretamente, in mezzo ad un’innumerevole serie di tombe. Sono solo stele di pietra, erette su un prato verdissimo. È un cimitero inglese. Secondo me non c’è cosa al mondo che mi parli meglio della pace e del riposo che la morte regala. Il luogo è un prato sconfinato con piante, arbusti... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 13:10 - Commentaires [0] - Permalien [#]
20 octobre 2010

antico e nuovo

antico e nuovo     “Ogni scriba divenuto discepolo del regno dei cieli è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche.” Paradossalmente, mi risuona in testa questa frase quando osservo una scena ben profana, ma quotidiana qui a Londra.   Una giovane mamma e una carrozzina con il suo bambino attendono il taxi: questo arriva, lei ha solo il tempo di alzare un tantino la carrozzina e... oooplà in due secondi i tre sono ingoiati dal taxi nero. Operazione-lampo.... [Lire la suite]
Posté par renatozilio à 22:28 - Commentaires [0] - Permalien [#]